Contattaci ora Call Us Free
348 7539266
via Boccaccio 80 - Padova

Taoismo e Wing Tiun: umiltà.

Altri concetti importanti sono l’importanza dell’umiltà e dell’abnegazione. Nel Taoismo, per avvicinarsi al Tao e apprenderne i segreti, non esiste un manuale o un allenamento. Le persone che riescono a scoprire i segreti del Tao sono persone predisposte, che hanno molta pazienza e tanta volontà. Ma questa volontà deve essere usata per sopportare la ricerca stessa, più che per effettuare la ricerca. Bisogna usare la volontà per essere pazienti.
Negli scritti tradizionali sul Taoismo si trovano molti racconti di allievi, giovani o anziani, che con grande impazienza rivolgono domande ai loro maestri chiedendo loro di insegnargli i segreti del Tao, perché vorrebbero apprendere tutto subito. Ma ogni volta vengono respinti, perché i segreti della Via non possono neanche essere insegnati. I segreti del Tao arrivano quando una persona ha raggiunto un altissimo livello di consapevolezza, che si guadagna col tempo e con la calma. In un certo senso, il dono arriva solo a coloro che pur cercandolo, non lo stanno aspettando.
Anche in questo aspetto troviamo delle interessanti analogie con le arti marziali. Le arti marziali ci insegnano la disciplina ed anche una sorta di meditazione. I rituali dell’arte marziale e i movimenti che compiamo, ripetuti innumerevoli volte, ci danno una consapevolezza e una conoscenza che ci arriva dall’interno, e che non può essere insegnata. Dopo centinaia di volte che eseguiamo un esercizio ci rendiamo conto di qualcosa che prima non vedevamo, ma che è sempre stato sotto ai nostri occhi. Diventiamo consapevoli di come si muove il nostro corpo in un modo che è davvero impossibile descrivere, e tantomeno spiegare. E’ una sorta di “Eureka” occidentale, un salto di qualità. Ed ecco che anche in questo ritroviamo qualcosa che ci ricorda il Tao.